PIU’ EQUILIBRIO, PIU’ CAPACITA’ DI MOVIMENTO: UN NUOVO APPROCCIO NON INVASIVO AIUTA NEI SINTOMI MOTORI DEL PARKINSON

LA ‘STIMOLAZIONE AUTOMATICA MECCANICA PERIFERICA’, UNA TERAPIA NON INVASIVA PER MIGLIORARE
L’AUTONOMIA DEI PAZIENTI E LA LORO QUALITÀ DI VITA:
NUOVISSIMI STUDI SCIENTIFICI NE DOCUMENTANO L’EFFICACIA

Roma, 23 novembre 2015 – La Terapia AMPS - ossia la Automated Mechanical Peripheral Stimulation - è un trattamento per la malattia di Parkinson messo a punto da un team di ricercatori svizzeri che si basa su una stimolazione non invasiva e senza effetti collaterali del sistema nervoso periferico. Tramite impulsi meccanici controllati erogati in specifiche aree di entrambi i piedi, la stimolazione viene erogata con un dispositivo medico denominato GONDOLA®, progettato per l’utilizzo domiciliare da parte del paziente.

Vota questo contenuto

Documenti allegati