Il Carosello del San Raffaele Viterbo a "Cavalli a Roma"

Il Carosello del San Raffaele Viterbo a "Cavalli a Roma"

 

Il San Raffaele Viterbo con il suo centro di riabilitazione equestre ha partecipato lo scorso fine settimana a “Cavalli a Roma”, la più importante manifestazione fieristica del centro-sud Italia, dedicata ai cavalli e all'equitazione, che si svolge annualmente nella capitale. Il centro, che da trenta anni lavora per favorire l’integrazione di ragazzi che hanno disabilità intellettive, è stato invitato dalla società Ad maiora che ha organizzato l’evento, anche per volontà del presidente della Fise Marco Di Paola, data la valenza dell’attività svolta quotidianamente e in quanto punto di riferimento per l’allevamento di cavalli Haflinger, razza particolarmente adatta per gli scopi perseguiti dal San Raffaele.

La struttura viterbese “è stata protagonista - afferma Daniela Zoppi, responsabile del Centro di riabilitazione equestre San Raffaele Viterbo - in più momenti della tre giorni: al convegno sulla relazione tra uomo e cavallo; con attività dimostrative la mattina e con i ragazzi del centro equestre, il pomeriggio e la sera, che si sono esibiti nel Carosello”.

Tra le novità dell’ultima edizione di “Cavalli a Roma” il padiglione “Slow life”, dedicato allo stile di vita che coltiva sostenibilità, sobrietà e convivialità, nel qual è stata ospitata la postazione dedicata alla rappresentanza del Centro di riabilitazione equestre e ai nove cavalli della scuderia del San Raffaele.

 

Vota questo contenuto
Commenti

Pubblica un commento

Captcha