RCST Human Telemetry System: domani all’Università Telematica San Raffaele Roma la conferenza stampa di presentazione

L’innovativo progetto troverà applicazione nel comparto automotive

Un innovativo approccio alla telemetria nel mondo del motorsport. Si terrà mercoledì 18 aprile presso la sala conferenze dell’Università Telematica San Raffaele Roma (via di Val Cannuta, 247) la presentazione alla stampa del progetto “Human Telemetry System”.

Sviluppato dalla start-up Formula Center Italia, in collaborazione con alcuni atenei italiani (Università degli Studi di Napoli Federico II - Dipartimento di Ingegneria Industriale e Dipartimento di Ingegneria Biomedica, Università Telematica San Raffaele Roma - Dipartimento di Scienze Motorie, Università degli Studi del Piemonte Orientale nella persona del Prof. Giorgio Calabrese, Docente di Alimentazione e Nutrizione umana) e con alcuni partner tecnici (MegaRide s.r.l., spin off del Dipartimento di Ingegneria Industriale dell'Università degli Studi di Napoli Federico II, Imperiale Racing, Squadra Corse supported by Lamborghini, e Scuderia DF Corse, F4 Italian Championship Racing Team), l'inedito RCST Human Telemetry System mira a connettere in maniera decisiva il pilota all'auto e al circuito superando i punti di debolezza degli attuali processi delle scuderie presenti nel motorsport che non misurano, non elaborano e non correlano i dati chimici, fisici e biologici del fattore uomo, ma si limitano ad osservare quelli relativi alla sola auto.

Il sistema RCST Human Telemetry System è infatti in grado di effettuare una rilevazione funzionale di diversi parametri del pilota quali respirazione, battito cardiaco, sudorazione e pressione esercitata sul volante. Questi dati, una volta acquisiti dal sistema RCST, vengono elaborati e messi in correlazione fra di loro in modo tale da essere rapportati al circuito mediante uno specifico software. In tal modo può essere programmata una preparazione fisica personalizzata del pilota al fine di migliorare il connubio uomo-macchina per le specifiche richieste di gara.

 

Vota questo contenuto
Commenti

Pubblica un commento

Captcha